Il sindaco di Sefro rinuncia alla sua indennità | I soldi risparmiati serviranno per riaprire l’asilo

di Nadia Palazzolo

» Cronaca » Il sindaco di Sefro rinuncia alla sua indennità | I soldi risparmiati serviranno per riaprire l’asilo

Il sindaco di Sefro rinuncia alla sua indennità | I soldi risparmiati serviranno per riaprire l’asilo

| mercoledì 27 Agosto 2014 - 11:02
Il sindaco di Sefro rinuncia alla sua indennità | I soldi risparmiati serviranno per riaprire l’asilo

In un piccolo paese il Comune ha un bilancio troppo “magro” e i bimbi rischiano di restare senza asilo. Così il sindaco decide di rinunciare alla propria indennità e usare i soldi per aprire la struttura. È una storia a lieto fine quella che viene da Sefro, paesino di 425 abitanti in provincia di Macerata.

Il primo cittadino, Giancarlo Temperilli, non riceverà l’indennità di carica e le risorse a disposizione serviranno per coprire le spese della mensa e dello scuolabus.  Temperilli è stato eletto a maggio con la lista civica “Il futuro di Sefro” e pochi giorni dopo avere indossato la fascia tricolore aveva indicato tra le priorità “il salvataggio dell’asilo”.

Secondo quanto pubblicato sul sito internet dell’amministrazione comunale, l’indennità di carica ammonta a 11.156 euro. Un piccolo ma concreto esempio, in tempi di spending review.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820