Aggiornato alle: 12:38

Consulta, ancora una fumata nera | Csm, eletti Balducci e Zanettin

di Redazione

» Politica » Consulta, ancora una fumata nera | Csm, eletti Balducci e Zanettin

Consulta, ancora una fumata nera | Csm, eletti Balducci e Zanettin

| martedì 23 Settembre 2014 - 16:15
Consulta, ancora una fumata nera | Csm, eletti Balducci e Zanettin

A Montecitorio per la quattordicesima volta la votazione per l’elezione dei membri vacanti della Corte Costituzionale e del Consiglio superiore della Magistratura non va a buon fine. Paola Balducci e Pierantonio Zanettin invece sono i nuovi componenti laici del Csm, eletti da deputati e senatori riuniti in seduta comune. Zanettin ha incassato 525 voti, Balducci 521. Il quorum richiesto era di 509 voti.

Sono state 655 le schede bianche su 848 votanti: deputati e senatori dei gruppi parlamentari hanno seguito le indicazioni dei gruppi parlamentari. Il ricorso alle schede bianche era funzionale per non “bruciare” con un voto negativo i candidati di Pd e Forza italia, Luciano Violante e Donato Bruno.

Nulla da fare dunque per i membri della Corte Costituzionale. Neppure alla 14esima votazione i parlamentari hanno trovato l’intesa. Ancora una volta sono andati in fumo gli appelli lanciati dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il quorum per la Consulta è di 570 voti (3/5 dei componenti dell’Assemblea); quello per il Csm era dei 3/5 dei votanti, pari oggi a 509 voti.

Come già avvenuto per le scorse votazioni, il Movimento Cinque Stelle ha scelto la scheda bianca per i nuovi giudici della Corte Costituzionale. Per il Csm invece il nome fatto dai pentastellati è stato quello di Zaccaria.”È sconcertante – si legge sul profilo Facebook del deputato M5S Danilo Toninelli – che la nostra apertura a considerare nuovi nomi rispetto a quelli da noi presentati nel lontano 12 giugno, purché autorevoli, competenti e senza storie politiche alle spalle, sia rimasta inascoltata. È ancora più sconcertante che una forza politica come la nostra, col 25% dei voti, sia esclusa dalla nomina di cariche tanto importanti. L’occupazione del potere è il principale obiettivo della vecchia politica. Ma purtroppo tutto tace, Renzi si fa forte del fatto che sia un argomento poco considerato dagli italiani”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it