Rossi su Marquez: “Mi ha fatto perdere il titolo” | “Non volevo farlo cadere, mi sono solo difeso”

di Redazione

» Altri Sport » Rossi su Marquez: “Mi ha fatto perdere il titolo” | “Non volevo farlo cadere, mi sono solo difeso”

Rossi su Marquez: “Mi ha fatto perdere il titolo” | “Non volevo farlo cadere, mi sono solo difeso”

| domenica 25 Ottobre 2015 - 09:39
Rossi su Marquez: “Mi ha fatto perdere il titolo” | “Non volevo farlo cadere, mi sono solo difeso”

Marquez voleva decidere la sfida del Mondiale e ci è riuscito. Con questa sanzione ha vinto lui, è riuscito a farmi perdere il Mondiale“. Così Valentino Rossi ai microfoni di Sky dopo la penalità subita per il contatto con lo spagnolo a Sepang: nel prossimo GP di Valencia, decisivo per il titolo, il ‘Dottore’ partirà ultimo.

Il leader della classifica piloti è stato accusato di aver buttato giù il rivale al settimo giro: “Una moto non cade per un calcio come il mio – si è difeso Rossi – Marc è caduto perché mi ha toccato con la mano destra. Non volevo farlo cadere, ma ero allo sfinimento, volevo solo rallentarlo per allungare“.

È un epilogo brutto per tutti – ha proseguito il pilota Yamaha – Sarebbe stato bello giocarsela con Lorenzo, però Marquez si è messo in testa che doveva decidere lui chi vinceva il titolo. Nella storia di questo sport abbiamo visto poche volte cose del genere: Marquez ha fatto davvero una brutta figura“.

L’attacco di Rossi continua: “Purtroppo non sarei voluto arrivare a questa situazione – aggiunge – Oggi Marquez ha dimostrato che quello che avevo detto in conferenza stampa era tutto vero. Speravo che smascherarlo fosse un avvertimento abbastanza chiaro e che si comportasse in maniera diversa, invece oggi ha fatto anche peggio che a Phillip Island“.

Il ‘Dottore’ torna ancora una volta sull’episodio della caduta: “Nel contatto io non volevo farlo cadere, non era assolutamente quella la mia intenzione, volevo solo cercare di portarlo fuori traiettoria facendogli perdere un po’ di tempo. Volevo cercare di fuggire perché mi stava facendo un attacco scorretto e mi ha portato allo sfinimento“.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820