Rio 2016, 20 agosto: beffa De Luca nel pentathlon | Farfalle e Settebello: missione compiuta!

di Redazione

» Olimpiadi Rio 2016 » Rio 2016, 20 agosto: beffa De Luca nel pentathlon | Farfalle e Settebello: missione compiuta!

Rio 2016, 20 agosto: beffa De Luca nel pentathlon | Farfalle e Settebello: missione compiuta!

| sabato 20 Agosto 2016 - 06:45
Rio 2016, 20 agosto: beffa De Luca nel pentathlon | Farfalle e Settebello: missione compiuta!

Missione compiuta. È questo la sintesi della giornata olimpica del 20 agosto, che ha visto l’Italia centrare l’obiettivo con le sue due squadre, le farfalle della ginnasta ritmica, ma soprattutto il Settebello, che oggi si tinge di bronzo.

Gli uomini di Campagna hanno sconfitto (così come nel girone) il Montenegro dopo una sfida combattuta e sofferta, valsa la seconda medaglia olimpica consecutiva e per la prima volta nello sport italiano, una doppietta a medaglia maschile – femminile nella pallanuoto.

La squadra azzurra di ginnastica ritmica era invece impegnata nelle qualificazioni del concorso generale ma ha subito messo in chiaro le proprie ambizioni di medaglia con un quarto posto assoluto, a poca distanza dalla zona medaglie virtuale.

Amarezza per il nostro De Luca nel pentathlon moderno, autore di una straordinaria rimonta nell’ultima prova (corsa e tiro a segno) e fermatosi a solo 2 secondi dal podio, con il quinto posto finale

Meno fruttuosa la giornata degli altri azzurri: sesto posto di Manfredi Rizza nella finale del k1 200 metri, solo 17esimo posto per Charlotte Bonin nel triathlon, 18esimo quello di Eva Lochner nella mountain bike (a oltre 8 minuti dall’oro la svedese Rissveds).

———

ORE 01.10: Il Brasile ce l’ha fatta! Per la prima volta nella storia, è campione olimpico di calcio maschile! Successo contro la Germania ai calci di rigore (l’ultimo segnato da Neymar).

ORE 00.06: La Serbia è oro nella pallanuoto maschile. I campioni del mondo succedono alla Croazia, oro uscente di Londra, sconfitta per 11 – 7. Italia sul podio con uno splendido bronzo!

ORE 23.18: l’azzurro De Luca è giunto a soli 2 secondi da podio olimpico nel pentathlon, al termine di un’impresa (quasi) eroica. L’oro va a Lesun (Russia), argento Tymoshchenko (Ucraina), bronzo per Hernandez (Messico).

ORE 22.45: Il cinese Chen Aisen (585.30) è il campione olimpico della piattaforma maschile di tuffi. Sconfitto il connazionale Qiu Bo (tre volte campione del mondo in carica), che commette un errore fatale all’ultimo tuffo e finisce sesto. Argento al messicano Sanchez, (532.70), bronzo a David Boudia (oro di Londra con 525.25)

ORE 22.30: Team Usa è campione olimpico di basket femminile, sconfiggendo la Spagna in finale 101 – 72. Bronzo alla Serbia, che domani sfiderà la gli Stati Uniti al maschile per la medaglia d’oro.

ORE 21.40: La Russia è campione olimpica di pallamano femminile. Sconfitta la Francia, favorita della vigilia, per 22 – 19. Bronzo alla Norvegia, che ha sconfitto i Paesi Bassi per il terzo posto.

ORE 19.52: Al termine del bonus round di scherma del pentathlon moderno, il nostro Riccardo de Luca è 21esimo con 534 punti complessivi, Pier Paolo Petroni è 32esima. A guidare la classifica è il russo Lesun (592), seguito daall’egiziano Elgeziry e il britannico Choong (569 punti per entrambi).

ORE 19.28: L’oro della mountain bike femminile è di Jenny Rissveds (Svezia), argento per la polacca Wloszczowska, bronzo alla canadese Pendrel. Eva Lochner chiude 18esima a oltre 8 minuti.

ORE 19.11: BRONZO!!! IL Settebello è di bronzo!!! Sconfitto il Montenegro per 12 – 10.

ORE 18.55: Inziati gli ultimi 8 minuti di Italia – Montenegro. Settebello in vantaggio per 9 – 7 (CLICCA QUI PER LA DIRETTA)

ORE 18.32: Dopo 2 tempi, Il Settebello è in vantaggio sul Montenegro per 5 – 4 nella finale per il bronzo (CLICCA QUI PER LA DIRETTA)

ORE 18.25: L’oro del Triathlon femminile è della statunitense Jorgensen (tempo di 1.56.16), che vince in solitaria con un vantaggio di 40 secondi sulla svizzera Spirig e su Vicky Holland (Gran Bretagna). 17esimo posto per Charlotte Bonin (a quasi 4 minuti), 29esima Anna Maria Mazzetti (a 5 minuti).

ORE 18.22: Dopo 9 squadre nella seconda rotazione, Italia, Giappone e Russia sono già certe della finale nella ginnastica ritmica a squadre, grandissima prova azzurra.

ORE 18.01: Montenegro e Italia si giocano il bronzo! Iniziata la gara all’Aquatic Stadium (CLICCA QUI PER LA DIRETTA)

ORE 17.59: Thomas Daley è ufficialmente fuori dalla finale della piattaforma maschile di tuffi, ultimo in semifinale con 403.25 punti. In testa i cinesi Chen Aisen e Qiu Bo, terzo Garcia; quinto Klein, decimo Boudia.

ORE 17.53: Grande esercizio delle farfalle della ritmica, che con i 2 cerchi e 3 calzette hanno ottenuto 17.833 (8.800 di difficoltà, 9.033 di esecuzione)

ORE 17.50: Tra poco Settebello in vasca! Gli azzurri sfidano il Montenegro per il bronzo (CLICCA QUI PER LA DIRETTA)

ORE 17.37: Dopo la prova del nuoto del Pentathlon moderno, Il britannico James Cooke è in testa con 354 punti, 20esimo Petroni con 324 punti, 34esimo De Luca con 312 punti. Seguiranno il bonus round di scherma, la prova di equitazione ed il combinato corsa tiro a segno.

ORE 17.30: Parte la gara della mountain bike femminile: A difendere i colori italiani c’è Eva Lechner.

ORE 17.25: Alla seconda transizione del Triathlon femminile, sempre la sudafricana Rabie in testa, inseguita da Spirig e Moffatt. All’inizio della frazione di corsa Charlotte Bonin è 17esima a 11 secondi.

ORE 17.15: Daley rischia grosso. A 2 tuffi dal termine della semifinale è ultimo a oltre 30 punti dal 12esimo. in testa vi sono Chen Aisen, Ivan Garcia e Qiu Bo. Boudia è nono.

ORE 16.57: A metà gara di semifinale della piattaforma, Daley è ultimo (179.65). Guidano la classifica Chen Aisen, Ivan Garcia e Viktor Minibaev. Qiu Bo decimo.

ORE 16.38: Attenzione nella piscina dei tuffi. Dopo 2 rotazioni di semifinale, Thomas Daley (Gran Bretagna) è penultimo di 18 atleti. Prova negativa anche per Klein, gara in scioltezza per Qiu Bo, Chen Aisen e David Boudia.

ORE 16.24: Alla prima transizione del triathlon femminile (nuoto – bici), a guidare la gara è la sudafricana Rabiem tallonata dalla spagnola Routier e la brasiliana Oliveira. bene Charlotte Bonin in ottava posizione. Anna Maria Mazzetti è staccata di circa 30 secondi.

ORE 16.10: Si chiude la prima rotazione di qualifica di ginnastica ritmica. Italia quinta dopo l’esercizio ai 5 nastri

ORE 16.04: La Spagna vola al secondo posto delle qualificazioni di ginnastica ritmica! 17.783 per loro dopo un grande esercizio con i 5 nastri.

ORE 16.00: É iniziata la gara olimpica di Triathlon femminile. A difendere i colori azzurri saranno Charlotte Bonin e Anan Maria Mazzetti (quest’ultima argento europeo nel 2015).

ORE 15.59: Punteggio davvero basso per gli Stati Uniti, che con 13.908 sono in ultima posizione.

ORE 15.54: Anche la Bielorussia supera l’Italia. Punteggio di 17.583 per le bielorusse, che superano anche la Bulgaria (pochi centesimi dividono le tre formazioni).

ORE 15.50: La Bulgaria supera l’Italia al secondo posto. Punteggio di 17.566 per le bulgare.

ORE 15.45: Anche l’Uzbekistan fa’ cadere un attrezzo. Punteggio di 14.416, davvero deludente per loro, che sono probabilmente già ad un passo dall’eliminazione.

ORE 15.40: La Grecia (possibile outsider della ginnastica ritmica) rischia l’eliminazione. Attrezzo caduto per una delle atlete e punteggio di soli 15.000 (dietro anche al Brasile). Per loro entrare fra le prime 8 sarà molto difficile.

ORE 15.35: Il Giappone si insedia in terza posizione con un bell’esercizio da 17.416 punti (a soli 0.100 dalle nostre farfalle).

ORE 15.29: La Russia vola al comando nella prima rotazione, ottenendo 18.283 (punteggio altissimo – 9.250 di difficoltà, 9.033 di esecuzione). L’Italia si installa in seconda posizione.

ORE 15.13: Esercizio di alto livello per le nostre farfalle, che con i nastri ottengono 17.516 (8.750 di difficoltà e 8.766 di esecuzione). Ottima partenza.

ORE 15.00: É il momento delle farfalle. La squadra azzurra della ginnastica ritmica salirà in pedana per la prima di 2 rotazioni di qualifica: primo attrezzo saranno i cinque nastri.

ORE 14.35: É in corso l’ultimo giro del torneo di golf femminile, al momento le azzurre Giulia Sergas e Giulia Molinaro sono 31esima e 48esima. Dopo 3 giri, la sfida per l’oro sarà fra la coreana Inbee Park, la neozelandese Ko e la statunitense Piller.

ORE 14.08: Manfredi Rizza è sesto, ma medaglia sfiorata per un soffio dall’azzurro. Ai 100 metri l’azzurro era quarto e il distacco dal bronzo e di meno di 3 decimi. Grandissimo comunque l’azzurro.

ORE 14.07: Si parte!

ORE 13.59: Pochi minuti e Manfredi Rizza sarà in acqua per la finale del k1 200 metri, canoa sprint. Una gara da vivere tutta d’un fiato.

——–

Ancora squadre. Le nostre speranze di medaglie più grandi sono sempre riposte nelle formazioni azzurre, ma attenzione anche a possibili sorprese dalle ragazze del salto in alto.

Il 20 agosto è, infatti, il giorno d’esordio delle farfalle azzurre della ginnastica ritmica, oggi impegnate nelle prime due rotazioni di qualificazione del concorso a squadre. Poi toccherà al Settebello, ancora scosso dalla brutta sconfitta contro la Serbia, ma che sfida il Montenegro per riscattarsi e puntare il bronzo.

Sul piano individuale, occhio ad Alessia Trost e Desiree Rossit, che con una gara accorta possono anche fare un pensierino alla medaglia olimpica nel salto in alto, ma anche ad una splendida staffetta 4×400 femminile azzurra, che nella notte ha raggiunto la finale con il record italiano.

Occhio ad Anna Maria Mazzetti e Charlotte Bonin nel triathlon; occhio agli azzurri De Luca e Pietroni nel pentathlon moderno; occhio anche a Eva Lechner, unica azzurra impegnata nella prova di mountain bike femminile.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820