Le pagelle di Palermo – Chievo. Pellissier usato sicuro, tra i rosa c’è solo Nestorovski

di Emanuele Termini

» Sport » Le pagelle di Palermo – Chievo. Pellissier usato sicuro, tra i rosa c’è solo Nestorovski

Le pagelle di Palermo – Chievo. Pellissier usato sicuro, tra i rosa c’è solo Nestorovski

| domenica 11 Dicembre 2016 - 16:53
Le pagelle di Palermo – Chievo. Pellissier usato sicuro, tra i rosa c’è solo Nestorovski

Ecco le pagelle di Palermo – Chievo, match valido per la sedicesima giornata di Serie A (LA CRONACA DEL MATCH).

PALERMO: Posavec 5; Cionek 5, Goldaniga 3 (dall’11’ s.t. Bruno Henrique 5), Andelkovic (cap.) 4,5; Rispoli 5,5, Hiljemark 5,5 (dal 24′ s.t. Sallai 5), Jajalo 4, Chochev 4 (dal 36′ s.t. Diamanti), Aleesami 5; Quaison 5,5; Nestorovski 6. ALL.: Corini.

I MIGLIORI DEL PALERMO

Nestorovski 6: Di lui apprezziamo il coraggio, il piglio da leader, la voglia di non arrendersi mai. Nonostante la marcatura sapiente e asfissiante di Dainelli e Gamberini, il macedone dimostra una buona confidenza con gli spazi stretti e il gioco maschio. Peccato che la sua grande generosità sia data puntualmente, domenica dopo domenica, in pasto al nulla.

I PEGGIORI DEL PALERMO

Goldaniga 3: Manca di tutto. Di concentrazione, di precisione, di senso della posizione. Oggi letteralmente disastroso. Meggiorini (e all’occorrenza anche l’eterno Pellissier) lo superano nell’allungo con una facilità disarmante. E non è normale. La panchina, tuttavia, è corta e bisogna fare di necessità virtù. A gennaio si dovrà intervenire urgentemente.

Andelkovic 4,5: Soliti alti e bassi per il centrale sloveno. Sua la topica che consente al Chievo di passare in vantaggio con Birsa. Poi qualche buona chiusura alternata alle solite “stravaganze” difensive. Andelkovic è questo. E oggi a Meggiorini e Pellissier è piaciuto tanto.

Jajalo – Chochev 4: Se Jajalo, quantomeno, ci aveva illusi con la sua perla di Firenze, il buon Ivaylo continua a stupirci con gli effetti speciali. È infatti sorprendente la capacità che ha questo ragazzo di scomparire dal campo nei momenti topici della gara. Ed è altrettanto sorprendente la capacità che ha di sbagliare tutto quando invece decide da uscire dal guscio della sua evanescenza. Su Mato vedi sopra, lui e Chochev sono come una cosa sola. Nel bene e nel male.

CHIEVO: Sorrentino 6; Frey 6, Dainelli 6,5, Gamberini 6,5, Gobbi 6; De Guzman 6, Radovanovic 6,5, Castro 6 (dal 24′ s.t. Izco 5,5); Birsa 7; Meggiorini 6,5 (dal 30′ s.t. Rigoni 6), Pellissier (cap.) 7 (dal 40′ s.t. Inglese). ALL.: Maran.

I MIGLIORI DEL CHIEVO

Birsa 7: Opportunista in occasione del gol, generoso nel corso di tutti e 90 i minuti giocati. Da filtro agisce bene su Quaison, in fase di impostazione sbaglia poco e sui calci piazzati è sempre una mina vagante. Si conferma arma in più del centrocampo voluto da Maran.

Pellissier 7: Davanti a una difesa così impalpabile, affonda come una sciabola nel burro. Davvero troppo esperto, troppo cattivo per non incidere in una partita come questa. Bravo il Chievo a puntare sempre su di lui, bravo Maran a valorizzare al meglio un patrimonio (quasi) inesauribile.

I PEGGIORI DEL CHIEVO

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820