Aggiornato alle: 21:48

Nadia Toffa nominata cittadina onoraria di Taranto

di Redazione

» Intrattenimento » Nadia Toffa nominata cittadina onoraria di Taranto

Nadia Toffa nominata cittadina onoraria di Taranto

| giovedì 10 Gennaio 2019 - 16:03
Nadia Toffa nominata cittadina onoraria di Taranto

L’impegno e la sensibilità di Nadia Toffa sono stati premiati con un’importante onorificenza La conduttrice de Le Iene è stata nominata cittadina onoraria di Taranto. La cerimonia di consegna avverrà il 14 gennaio, alle 9.30, nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città. 

Nadia Toffa incontrerà poi il pubblico di Taranto, nella sala teatro della parrocchia Gesù Divin Lavoratore, il 15 gennaio alle 15 in occasione dell’uscita del suo libro “Fiorire d’inverno” edito da Mondadori.

Nadia Toffa a Taranto per presentare “Fiorire in inverno”

La Toffa si è occupata più volte dell’Ilva e dei problemi ambientali del capoluogo pugliese ed è stata madrina della campagna di vendita delle magliette ‘Ie Jesche Pacce Pe Te’ per raccogliere fondi per l’oncologia pediatrica.

Il Consiglio comunale ha riconosciuto “il grande impegno solidaristico ed altruistico e la fondamentale attività svolta dalla inviata e co-conduttrice del programma Le Iene a sostegno del reparto di pediatria oncologica dell’Ospedale SS. Annunziata”.

Nadia Toffa, il cancro e gli haters

Una buona notizia per la Toffa che ha trascorso le festività in ospedale per sottoporsi nuovamente alle sedute di chemioterapia senza, tuttavia, perdere il sorriso anche davanti ai duri attacchi di chi l’accusa di spettacolizzare la sua malattia.

Recentemente infatti è stata bersagliata dagli haters che le hanno persino augurato la morte. Ai commenti la Iena ha risposto: “A chi mi vuole morta invece dico che c’è qualcuno molto più in alto di noi che decide per noi; e io rispetterò il Suo disegno per me, come chiunque altro. Viva la vita sempre!”.

Nadia Toffa mantiene sempre alto il morale e aveva anche spiegato il perché a proposito della sua visita nel reparto di oncologia pediatrica: “I Bambini lì sorridono e ridono non perché felici ne’ perché si sentono fortunati di avere il cancro ma perché hanno spirito di sopravvivenza e sanno che la vita continua nonostante la malattia e così i loro genitori che sono con loro a sostenerli ogni giorno cercando di portargli allegria”.

Foto da Instagram

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it