Aggiornato alle: 13:17

Palermo, trapianto di fegato da un donatore affetto da una malattia rara

di Redazione

» Cronaca » Palermo, trapianto di fegato da un donatore affetto da una malattia rara

Palermo, trapianto di fegato da un donatore affetto da una malattia rara

| giovedì 21 Febbraio 2019 - 10:58
Palermo, trapianto di fegato da un donatore affetto da una malattia rara

All’Ismett di Palermo, l’equipe medico-chirurgica del professore Salvatore Gruttadauria ha eseguito con successo un trapianto di fegato prelevato da un donatore affetto da una rara malattia genetica.

Palermo, trapianto di fegato da un donatore affetto da una malattia rara

Un’operazione particolarmente complessa, che ha richiesto anche il parere del Centro Nazionale Trapianti, prima che si procedesse ad utilizzare l’organo. Il fegato, infatti, proveniva da un donatore affetto dalla Sindrome di Rendu Osler Weber, detta anche teleangectasia ereditaria, una patologia che, potenzialmente, determina alterazioni vascolari degli organi vitali e per questo è normalmente considerata una controindicazione al prelievo per trapianto d’organi. Il paziente in cui è stato trapiantato l’organo, invece, è affetto da cirrosi secondaria a steato-epatite non alcolica.

“Il trapianto – spiega Gruttadauria – è riuscito perfettamente. Il paziente è stato già dimesso e sta recuperando una buona condizione fisica con un regolare decorso post trapianto”. Prima di procedere al prelievo, il team dell’Ismett di Palermo ha svolto accurati e particolari esami diagnostici per escludere la presenza di alterazioni vascolari del fegato e poter così considerare l’organo prelevato idoneo al trapianto.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it