Aggiornato alle: 08:45

Figo e le voci di una relazione con Guardiola: “Mi piacciono le donne”

di Stanislao Lauricina

» Gossip » Figo e le voci di una relazione con Guardiola: “Mi piacciono le donne”

Figo e le voci di una relazione con Guardiola: “Mi piacciono le donne”

| venerdì 20 Dicembre 2019 - 15:02
Figo e le voci di una relazione con Guardiola: “Mi piacciono le donne”

In un’intervista con l’inserto maschile Icon del quotidiano spagnolo El Pais, l’ex pallone d’oro Luis Figo, che fu giocatore di Barcellona, Real Madrid e Inter, ha parlato delle voci, circolate nel paese iberico in passato, di una presunta relazione omosessuale con Pep Guardiola, suo compagno di squadra e di stanza ai tempi della comune militanza blaugrana.

Figo e le voci di una relazione con Guardiola: “Mi piacciono le donne”

Figo, che è sposato dal 2001 con la modella svedese 43enne Helen Svedin ed è padre di tre ragazze, ha replicato alla domanda del giornalista della rivista: “Guardiola era un grande amico, una persona che mi ha aiutato molto. Il mio compagno di stanza Ma non c’era niente. Mi piacciono le donne”.

Il mondo del calcio sembra essere refrattario alla tematica della omosessualità, almeno, tra gli uomini, perché tra le donne il tema non è tabu e alcune calciatrici, tra le quali la campionessa americana Rapinoe, hanno rivelato le loro relazioni gay. Tra i maschi, invece, praticamente nessuno ha fatto coming out. Figo spiega il suo punto di vista: “Le persone sono molto crudeli. Giochi ogni domenica, ti attaccherebbero per quello e non per la tua prestazione. Sarà per protezione, non per vergogna. Questa è la mia opinione”.

Quindi, il mondo del calcio non riesce a stare al passo col resto della società? “Parlare è facile, dimostrarlo è più difficile”, ritiene il 47enne portoghese. Immagino che sarà per quello. O magari, non esiste un calciatore gay”.

Da presunto gay a icona della bellezza maschile, Figo rifiuta ogni etichetta e ogni esibizionismo: “Non sono macho o femminista. Non sono estremo. Tutti devono avere il loro spazio e uguali diritti. Devi essere coerente e sensibile. Non mi piace il falso femminismo. Nemmeno il machismo. Deve esserci un equilibrio in tutto. Un’uguaglianza. Non può essere che un uomo riceva più di una donna per lo stesso lavoro. Siamo tutti esseri umani”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820