Aggiornato alle: 00:06

Sanremo 2019, i momenti più belli della quarta serata

di Redazione

» Intrattenimento » Sanremo 2019, i momenti più belli della quarta serata

Sanremo 2019, i momenti più belli della quarta serata

| sabato 09 Febbraio 2019 - 06:53
Sanremo 2019, i momenti più belli della quarta serata

Si è conclusa anche la quarta serata del sessantanovesimo Festival di Sanremo, stasera l’attesissima finale. È stata la volta dei duetti dei cantanti, un appuntamento lungo ma ricco di momenti coinvolgenti, ecco quali.

miglior duetto nada motta

A Motta e Nada il premio “miglior Duetto”. Sono stati 56 gli artisti a salire sul palco dell’Ariston. Tutti e 24 cantanti in gara hanno duettato con i loro ospiti regalando esibizioni emozionanti dedicate ad ogni forma d’arte, dal canto alla danza alla recitazione. A conclusione della serata è stato quindi assegnato dalla giuria d’onore il premio al miglior duetto del 69° Festival di Sanremo a Motta e Nada.

stilisti virginia raffaele

La quarta serata inizia scintillando. Una luccicante Virginia Raffaele sale sul palco della quarta serata del 69° Festival di Sanremo. Dopo Armani Privé della prima serata, Schiaparelli Haute Couture e l’Atelier Emé della seconda serata, Giambattista Valli per la terza serata, questa è la sera di Philosophy di Lorenzo Serafini.

ligabue conquista il pubblico di sanremo

Tocca poi a Luciano Ligabue, che infiamma il teatro dell’Ariston. Unico superospite della serata è Luciano Ligabue. Inizia la sua esibizione cantando il suo ultimo successo “Le luci d’America“. Ma a conquistare il pubblico dell’Ariston è il siparietto con Claudio Bisio. Dopo una falsa partenza iniziale, il co-conduttore del Festival lo presenta in sordina. Ma non basta, Ligabue vuole di più e scende le storiche scale dell’Ariston con una maxi chitarra. Ma non è ancora abbastanza: reuccio della musica italiana fa il suo ingresso su un trono. Dopo un microfono ribelle che si ostina a staccarsi dalla giacca di Luciano Ligabue, il cantautore di Correggio infiamma il palco e scatena il pubblico con il successo “Urlando contro il cielo“. Ed è ancora standing ovation.

adriano celentano parla del festival di sanremo

Anche il “sovversivo” Adriano Celentano si congratula con il direttore artistico Baglioni. “Bravo Claudio! Per la seconda volta hai centrato in pieno l’obiettivo che è quello di aver dato finalmente una svolta al Festival”. Così Adriano Celentano, che ha dovuto interrompere “Adrian” a causa di un’influenza, invia il suo messaggio a Claudio Baglioni. “Un festival – si legge nella nota -che fu giusto fino a che c’era Baudo. Dopo di lui, il crollo. Finché non sei apparso tu il vento che pulisce e spazza via il pericoloso immobilismo di chi ti ha preceduto”.

il difficile mestiere di padre monologo bisio

Momenti di emozioni con il monologo di Claudio Bisio. Claudio Bisio commuove con il monologo e parla della difficoltà di essere padre. Essere un vero padre vuol dire “stabilire regole, punire, disciplinare, io non sono un grande interprete – confessa Bisio – quando ci provo ho il tono maldestro di un improvvisatore senza talento”. E poi fa entrare Anastasio che canta un brano scritto appositamente per il 69° Festival di Sanremo.



Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it