Aggiornato alle: 14:41

Camorra, agguato davanti all’asilo napoletano: 7 arresti

di Redazione

» Campania » Camorra, agguato davanti all’asilo napoletano: 7 arresti

Camorra, agguato davanti all’asilo napoletano: 7 arresti

| sabato 04 Maggio 2019 - 07:40
Camorra, agguato davanti all’asilo napoletano: 7 arresti

Polizia e carabinieri insieme stanno conducendo una vasta operazione contro la camorra nel quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli. Il blitz è coordinato dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Riguarda l’esecuzione di un fermo d’indiziato di delitto nei confronti di 7 persone per l’agguato avvenuto davanti ad un asilo napoletano lo scorso 9 aprile.

Camorra, 7 arresti a Napoli

Le forze dell’ordine stanno eseguendo anche un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 appartenenti al clan camorristico Formicola per gli omicidi dei fratelli Massimo e Salvatore Petriccione, avvenuti il 29 giugno 2002 e l’8 marzo 2004. Si ritiene che le 7 persone arrestate siano esponenti del clan D’Amico-Mazzarella.

L’agguato davanti all’asilo di Napoli

Nell’agguato davanti alla scuola dell’infanzia perse la vita Luigi Mignano. Due persone a bordo di uno scooter hanno ucciso un uomo e ferito il figlio in via Ravello. I due stavano entrando in auto quando sono stati raggiunti diversi colpi di arma da fuoco. La vittima è Luigi Mignano, 57 anni, considerato vicino al clan Rinaldi egemone della zona.

Luigi Mignano conta diversi precedenti per estorsione, droga e anche 416 bis. Il figlio Pasquale, 32 anni – ferito alle gambe – invece non avrebbe precedenti ma solo violazioni al codice stradale. I due avrebbero percorso pochi metri visto che la loro casa è poco distante il luogo dell’agguato, in via Ravello.

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it