Aggiornato alle: 20:55

“Striscia la notizia”, riparte il tg satirico con Ezio Greggio e Michelle Hunziker

di Redazione

» TV » “Striscia la notizia”, riparte il tg satirico con Ezio Greggio e Michelle Hunziker

“Striscia la notizia”, riparte il tg satirico con Ezio Greggio e Michelle Hunziker

| venerdì 20 Settembre 2019 - 13:35
“Striscia la notizia”, riparte il tg satirico con Ezio Greggio e Michelle Hunziker

Striscia la Notizia” scalda i motori. Il tg satirico di Antonio Ricci giunto alla 32esima edizione, torna da lunedì 23 settembre alle 20.35 su Canale 5.

Si parte con Ezio Greggio e Michelle Hunziker fino al 5 ottobre. Confermate gli inviati storici e le veline Sheila Gatta e Mikaela Neaze Silva per la terza stagione consecutiva. Ma anche tante novità in vista.

“Striscia la notizia”, riparte il tg satirico

Un avvicendarsi di volti ormai storici dietro al bancone più irriverente della tv. Dopo l’esordio con Greggio e la Hunziker, Ddl 7 ottobre fino al 6 gennaio, Enzo Iacchetti sostituirà la conduttrice svizzera. Poi sarà la volta di Ficarra e Picone, mentre la parte finale di stagione vedrà mattatori Gerry Scotti e ancora Michelle Hunziker.

Tante novità ma anche altrettante conferme per Striscia la Notizia. Il leitmotiv sarà ancora una volta la satira politica. “Il Conte 2? Ci darà molte gioie – ne è convinto Ricci – Del resto dalla satira adesso non ne possiamo fare a meno, in qualche anno ci siamo detti ‘ma no basta, hanno stancato sempre le stesse cose. Invece adesso è un momento di grande fermento”.

Oltre agli inviati storici, da Valerio Staffelli a Jimmy Ghione, da Moreno Morello a Max Laudadio, fino al ciclista Vittorio Brumotti e a un possibile coinvolgimento di Edoardo Stoppa a partire da gennaio, la new entry di rilievo è rappresentata da Philippe Daverio.

Durante la stagione debutteranno nuovi inviati e rubriche, tra le quali, appunto, ‘I musei aggratis’, curata dal critico d’arte Philippe Daverio. Nuove anche alcune imitazioni come quelle di Valeria Graci che si calerà nei panni del ministro Paola De Micheli e della giovane Greta. Ballantini farà ancora il premier Giuseppe Conte.

“Non scordando il nostro Bruno Vespa, Beppe Grillo, Valeria Graci nelle versioni Peppia Pig e nei panni dell’ambientalista Greta Tunberg, Dario Ballantini in quelle di Giuseppe Conte, per l’occasione Conte di Montecristo, presidente del consiglio dalla lingua biforcuta in cerca di vendetta”, precisa Antonio Ricci.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it