Napolitano al sito di ST Microelectronics | “Serve il pieno utilizzo dei fondi europei”

di Redazione

» Politica » Napolitano al sito di ST Microelectronics | “Serve il pieno utilizzo dei fondi europei”

Napolitano al sito di ST Microelectronics | “Serve il pieno utilizzo dei fondi europei”

| mercoledì 26 Febbraio 2014 - 18:16
Napolitano al sito di ST Microelectronics | “Serve il pieno utilizzo dei fondi europei”

“Non dobbiamo ridurre gli sforzi nel campo delle politiche europee. Serve una continuità di sforzo, al di là del cambiamento di governo, per esempio, nel pieno utilizzo dei fondi europei”. In questo modo si è espresso il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano parlando a Catania nel sito industriale di ST Microelectronics.

La crisi del debito sovrano e l’aggiustamento dei conti pubblici “hanno assorbito tutte le attenzioni e le energie” dell’Europa. “Ora abbiamo bisogno di uno spostamento di attenzione su altre politiche, in particolare sulla politica industriale”.

Quello dello scarso utilizzo dei fondi strutturali europei rappresenta per l’Italia “un punto molto dolente”. C’è stato infatti, ha spiegato il presidente Napolitano, visitando la sede di Catania della ST Microelectronics, “un fallimento dell’uso tempestivo e razionale” di queste risorse. Un fallimento – ha detto ancora – della prova dell’auto-governo regionale”.

Il capo dello Stato ha voluto sottolineare con forza come “L’Italia sia in grado di portare avanti la nostra identità, le nostre tradizioni e i nostri valori” dimostrando così “di non essere rassegnati al declino”. Il capo dello Stato ha citato il caso della ST Microelectronics come “esempio che ce la si può fare” anche in Italia ed anche nel Mezzogiorno.

“La ST dimostra proprio, ha aggiunto Napolitano, come sia possibile portare avanti un’impresa di successo pur nella crisi e nel processo tumultuoso della globalizzazione”. La ST Microelectronics, ha spiegato l’ad Carlo Bozotti, è riuscita a produrre otto miliardi di dollari di fatturato nel 2013 ed attualmente occupa 45 mila persone in quattro continenti.

“Questo governo ha scandito con forza il proprio impegno alla riforma del titolo V – ha aggiunto -, una riforma delle riforme. Cosa eccezionale perché è già difficile fare le riforme e c’è una necessità acuta di correzioni”.

Inoltre, sul libro d’onore del Comune, il capo dello Stato ha scritto: “Ritorno con grande piacere e vivo interesse nella città di Catania già tante volte visitata in diverse stagioni e sempre al centro degli sforzi di modernità e innovazione essenziali per la Sicilia e per l’Italia”.

LEGGI ANCHE:

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820